Questo sito utilizza cookie anche di terze parti tecnici, di profilazione e di marketing, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più Cookie Policy. Per visionare l'informativa completa relativa al trattamento dei dati CLICCA QUI Per Continuare la navigazione devi acconsentire all'utilizzo dei cookie.
Speciale Cucina

Frullatore a immersione

foto
 

Volete preparare in pochi minuti una deliziosa salsa maionese per guarnire i vostri piatti o preparare deliziosi stuzzichini? Allora vi consigliamo di dotarvi di un pratico ed efficiente frullatore a immersione, chiamato anche minipimer.
Questo piccolo elettrodomestico infatti vi consentirà di preparare in modo veloce salse e altre ricette con ottimi risultati.
Il frullatore a immersione è formato da un corpo centrale in cui è posto il motore e tutti i tasti con cui attivare le varie funzioni (tasto accensione/spegnimento, selettore di velocità, etc.)e al quale si collega l´asta con le lame e altri eventuali accessori.
Esistono in commercio infatti un´infinità di modelli, tutti con caratteristiche diverse, alcuni più semplici, altri invece dotati di particolari accessori, che consentono di tritare, sminuzzare, montare, mescolare gli alimenti.
Vediamo quali sono le principali caratteristiche da valutare nel momento in cui decidete di acquistare un frullatore a immersione.
Innanzitutto la potenza del motore, perchè in base a quella scelta, potete utilizzare l´apparecchio per preparazioni più complesse, che richiedono tempi più lunghi.
Fate molta attenzione alla scelta dei materiali che, sia che scegliate un modello con asta in acciaio che in plastica devono essere di ottima qualitàdi ottima qualità. Considerate che quelli in acciaio vi consentono una maggiore sicurezza anche nell´utilizzo con cibi molto caldi, anche direttamente nella pentola di cottura.
State attenti alla leggerezza del minipimer, alla manegevolezza e quindi alla facilità d´uso.
Molto importante anche l´impugnatura, sia per quanto riguarda i materiali in cui è realizzata che la forma, che deve essere il più possibile ergonomica per consentire un´agevole utilizzo. Vi consigliamo infine di considerare in quale punto lo utilizzerete maggiormente, se sul piano di lavoro della cucina, sul tavolo, sulla penisola per valutare la lunghezza del filo che deve arrivare alla presa, in modo da poter lavorare agevolmente, in sicurezza e senza dover utilizzare fastidiose prolunghe.

 

 

In Evidenza