Questo sito utilizza cookie anche di terze parti tecnici, di profilazione e di marketing, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più Cookie Policy. Per visionare l'informativa completa relativa al trattamento dei dati CLICCA QUI Per Continuare la navigazione devi acconsentire all'utilizzo dei cookie.
Speciale Casa

Come arredare la cucina: la scelta del forno elettrico

foto
 

La scelta del forno della propria cucina risulta essere di fondamentale importanza sia per quanto riguarda gli alimenti da cucinare sia per quanto riguarda ingombri e facilità di pulizia.
Per quanto riguarda gli ingombri generalmente nelle cucine delle abitazioni vengono installati forni da 60 cm o da 90 cm. I secondi risultano più adatti per famiglie numerose o per persone che vogliono cucinare contemporaneamente diversi alimenti. Sicuramente questa tipologia di forno ha la necessità di una cucina con più spazio. Il forno da 60 cm oltre a consentire un risparmio di spazio nell´occupazione della cucina si presta maggiormente (nella soluzione a incasso) a una collocazione più flessibile nella cucina infatti spesso lo troviamo posizionato a un´altezza superiore rispetto alla base della cucina, posizionamento che da il vantaggio di non doversi inchinare nelle fasi di posizionamento e estrazione dei cibi.
Dopo aver deciso dimensione e posizionamento è importantissimo, soprattutto per la gestione del proprio tempo, il sistema di pulizia attualmente è molto diffusa la tecnologia pirolitica, sistema di pulizia efficace e veloce, basato sulla funzione della pirolisi grazie alla quale il forno raggiunge elevate temperature e trasforma in cenere tutte le incrostazioni che al termine del ciclo servendosi di una spugna sarà possibile eliminare rendendo il forno perfettamente pulito. Altra forma di pulizia è quella catalitica che consente al materiale speciale di cui sono dotate le pareti del forno di non consentire il deposito dei grassi che in fase di normale funzionamneto del forno vengono brucciati senza lasciare residui carbonizzati.
Per quanto concerne i titpi di cottura la scelta dipende dai gusti e dalle abitudini di chi lo utilizzerà infatti le diverse funzionalità devono essere scelte in funzione dei diversi cibi che si vogliono cucinare:
La modalità di cottura statica è quella tradizionale eseguita tramite due resistenze poste nella parte superiore e inferiore del forno che consentono la cottura dell´alimento per convenzione naturale e risulta particolarmente adatta per il pane e le pizze.
La modalità ventilata consente tramite delle ventole di rendere la cottura dei cibi più uniforme e risulta adatta per cibi tipo le verdure e il pesce.
La modalità a vapore adatta per cibi meno secchi consente di preservare un certo grado di umidità dell´alimento.
La modalità a grill ottenibile tramite una resistenza posta nella parte superiore del forno che consente di ottenere la doratura dei cibi.
Per quanto riguarda la sicurezza risulta fondamentale la verifica del tipo di vetro, ad esempio la dotazione del triplo vetro consente di non far riscaldare la superficie esterna del forno impedendo ustioni accidentali. Oltre alla presenza delle diverse certificazioni risulta importante, soprattutto nelle soluzioni a incasso la presenza di tutti i dispositivi per la protezione dei mobili circostanti.

 

 

In Evidenza