Questo sito utilizza cookie anche di terze parti tecnici, di profilazione e di marketing, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più Cookie Policy. Per visionare l'informativa completa relativa al trattamento dei dati CLICCA QUI Per Continuare la navigazione devi acconsentire all'utilizzo dei cookie.
Speciale Casa

La razionalizzazione degli spazi di una civile abitazione in fase di progettazione

foto
 

Quando si decide di realizzare la propria abitazione prima di rivolgersi a un tecnico che sviluppi il progetto risulta di fondamentale importanza avere chiari un paio di parametri che potrebbero incidere sul risultato finale.
Primo parametro è senza ombra di dubbio il budget economico a disposizione per la realizzazione, grazie ad esso il vostro tecnico riesce a stabilire se sarà possibile realizzare l´opera rispettando le esigenze dei committenti o sarà necessario rimodulare il progetto o magari ipotizzare la realizzazione dell´immobile in più step. Soprattutto quando il budget a disposizione non consenta di completare le lavorazioni risulterà opportuna una valutazione delle diverse lavorazioni in funzione anche dell´esigenza di poter utilizzare in tempi brevi l´immobile.
Altro parametro riguarda la realizzazione dei diversi ambienti, infatti il più delle volte basandosi esclusivamente su fattori estetici si realizzano degli spazi poco funzionali, anche in questo caso risulta importante una valutazione più accurata e a 360 gradi. Ad esempio consideriamo un abitazione edificata su un unico livello in cui si è deciso di sfalsare alcuni ambienti; accorgimento valido dal punto di vista estetico ma ostacolo dal punto di vista della fruibilità della casa sia dal punto di vista della generazione di barriere architettoniche da valutare non esclusivamente pensando alla vecchiaia (analisi a lungo tempo) ma anche in funzione di ostacoli per i vostri figli o per voi durante la gestione delle diverse attività casalinghe. Valutare comunque non vuole dire eliminare ma analizzare per cercare il giusto compromesso in modo da non dover modificare in corso d´opera o addirittura a prodotto finito dopo essersi resi conto della poca praticità della scelta, situazione che farebbe crescere esponenzialmente la voce spesa.
Altra valutazione è quella di stabilire la reale necessità della creazione di un determinato ambiente con specifiche dimensioni. Valutazione che dev´essere fatta perchè potrebbe capitare che si decida di destinare più spazio alla zona giorna togliendolo alla zona notte perchè magari tale spazio dev´essere utilizzato per trascorrere del tempo con parenti e amici. Scelta valida se si stanno considerando attività che si svolgono con una certa frequenza altrimenti è meglio trovare una soluzione alternativa destinando maggiori spazi alla zona notte dove potrebbe essere utile posizionare un armadio più grand.
Altra valutazione da cui non si può prescindere a seguito della decisione del numero degli ambienti e della loro distribuzione (volutamente non stiamo analizzando questi parametri perchè troppo dipendenti dalle esigenze dei diversi committenti e quindi devono essere studiati specificatamente) è il posizionamento degli arredi scelta obbligatoria in funzione dei relativi posizionamenti degli impianti elettrici, idrici, riscaldamento, etc. In questo caso un´analisi superficiale porterebbe ad avere un dispendio superiore causato dalla necessità di inserire ad esempio in un ambiente un numero superiore di punti presa o addirittura di non avere a disposizione i punti presa necessari per la gestione della vita casalinga perchè coperti da un arredo. Tutte situazioni che potrebbero portare a dover utilizzare nuove risorse.
Quest´articolo è stato realizzato per spingere le persone, in funzione di ottimizzare le spese, ad analizzare, prima di rivolgersi al proprio tecnico, le reali esigenze dell´abitazione in modo tale da generare un analisi a priori con il progettista (che non sempre avviene) relativamente a quelle che sono i vantaggi e gli svantaggi delle diverse scelte tecniche.

 

 

In Evidenza