Questo sito utilizza cookie anche di terze parti tecnici, di profilazione e di marketing, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più Cookie Policy. Per visionare l'informativa completa relativa al trattamento dei dati CLICCA QUI Per Continuare la navigazione devi acconsentire all'utilizzo dei cookie.
Speciale Casa

Come scegliere il manto di copertura: la tegola in laterizio

foto
 

Il laterizio è probabilmente il materiale che per primo è stato utilizzato per la realizzazione delle tegole per i manti di copertura. Tale materiale si adatta molto bene a zone in cui il clima è mite e poco piovoso infatti le sue caratteristiche lo rendono soggetto all´assorbimento dell´acqua con percentuali che raggiungono il 20% del peso della tegola. Situazione che in luoghi piovosi metterebbe a repentaglio la salubrità dell´abitazione. Sempre a causa di questa caratteristica di assorbimento dell´acqua risulta obbligatoria una posa in opera miticolosa prestando attenzione a generare una camera d´aria tra la tegola e il substrato garantendo un asciugatura più veloce della tegola e impedendo il diffondersi per capillarità dell´umidità. Generalmente il fissaggio viene fatto su listelli in legno o su cordoli di malta che consentono di garantirne il distaccamento dalla struttura sottostante. Nella scelta della tipologia risultano di fondamentale importanza, oltre alle diverse prescrizioni del piano urbanistico, la verifica della pendenza delle falde in modo da garantire un adeguato deflusso dell´acqua e quindi limitare l´assorbimento del liquido da parte della tegola.

 

 

In Evidenza